24 Marzo 2020
CORONAVIRUS, TUTTI A CACCIA DI VITAMINE NATURALI ED È BOOM DI ORTOFRUTTA

Con l’emergenza Coronavirus gli italiani vanno a caccia di vitamine per aiutare a rafforzare il sistema immunitario contro il virus con la spesa di frutta e verdura delle famiglie che balza del 16% nei supermercati nazionali.

La miglior alimentazione per il nostro organismo, quella che più potrebbe aiutarlo ad affrontare un’infezione da coronavirus, è quella mediterranea, con alimenti ricchi di vitamina B, C, e oligominerali.

 

Tra i cibi che aiutano a difendersi da virus e altri malanni di stagione, non possono mancare, uova, carne, latte, miele, olio extravergine d’oliva e vino italiano, tutti prodotti che, assieme a frutta e verdura, arrivano anche direttamente a casa grazie alle consegne a domicilio dalla rete di Campagna Amica che lungo tutto il territorio viene quotidianamente rifornita dalle campagne dove stalle, serre e aziende, continuano a produrre per seguire i cicli della natura, dall’attività di allevamento a quella di coltivazione, come dimostrano le campagne social avviate dalla Coldiretti #lacampagnanonsiferma e #MangiaItaliano.

 

Su tutto il territorio alessandrino è attivo il servizio di spesa a domicilio proprio grazie alle aziende di Campagna Amica al quale si è aggiunto anche quello di consegna dei pasti a casa, a cura delle imprese agrituristiche.

 

“Nei supermercati, discount, negozi e mercati continua la corsa all’acquisto di arance, kiwi, mele, pere, fragole ma anche insalate, carote, pomodori, cavolfiori, broccoli, carciofi, asparagi e patate che garantiscono una riserva naturale di vitamine – afferma il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco –. L’82% degli italiani cerca di acquistare prodotti Made in Italy per sostenere l’economia ed il lavoro del territorio e per non cadere nell’inganno dei prodotti importati spacciati per Made in Italy è importante verificare sempre l’origine nazionale in etichetta che è obbligatoria per la frutta e verdura e privilegiare gli acquisti direttamente dagli agricoltori nelle aziende o nei mercati di Campagna Amica dove i prodotti sono anche più freschi e durano di più”.

 

A preoccupare gli agricoltori la difficoltà delle spedizioni all’estero dove lo scorso anno è stata esportata ortofrutta per un valore di quasi 5 miliardi, messi ora a rischio dalle campagne di disinformazione e dai lunghi rallentamenti alle frontiere che danneggiano i prodotti deperibili.

“Grazie ai punti Campagna Amica che rimangono attivi, si continuano a garantire prodotti di prima necessità del territorio, sani e genuini, di elevata freschezza e qualità: stesso discorso per il Mercato Coperto di via Guasco ad Alessandria, aperto dal martedì al sabato dalle 8 alle 13 – aggiunge il Direttore Coldiretti Alessandria Roberto Rampazzo –. L’intera spesa degli italiani ha subito adattamenti alla situazione di emergenza sanitaria, con le scelte che vedono privilegiare l’acquisto di pasta, riso e prodotti in scatola, scorte dettate anche dal timore ingiustificato di non trovali più disponibili sugli scaffali di negozi, supermercati e discount”.

 

Ricordiamo che l’Italia, infatti, è il primo produttore UE di riso, grano duro e vino e di molte verdure e ortaggi tipici della dieta mediterranea come pomodori, melanzane, carciofi, cicoria fresca, indivie, sedano e finocchi. E anche per quanto riguarda la frutta l’Italia primeggia in molte produzioni importanti: dalle mele e pere fresche, dalle ciliegie alle uve da tavola, dai kiwi alle nocciole fino alle castagne”.

 

Tutte le informazioni circa il servizio di spesa a domicilio e di consegna pasti da parte degli agriturismi di Campagna Amica si possono trovare sul sito alessandria.coldiretti.it e sui profili social di Coldiretti Alessandria.